Archivi del mese: marzo 2010

Sarà pure una piccola soddisfazione…

… Ma sentire oggi che Brunetta è stato battuto a Venezia al primo turno e con quasi 10 punti percentuali di differenza… Be’: devo ammettere che un po’ mi ha consolato!

Quando poi ho sentito che ha annunciato che dopo la seconda trombata non ripresenterà mai più la sua candidatura, ho pure tirato un sospirone di sollievo!

Sospiro di sollievo almeno pari a quello dei docenti che hanno trombato tre volte alla maturità il figlio di Bossi: dopo l’elezione è presumibile che non si ripresenterà nemmeno lui! C’ha pensato il suo babbo a piazzarlo, alla faccia del clientelismo e del nepotismo dei palazzi romani!

Annunci

Considerazioni a caldissimo

Prima considerazione. Siamo in una regione leghista in un paese sempre più leghista, almeno al nord, anche se nemmeno il sud è immune da certe spinte. Non è un buon segnale, comunque lo si consideri: significa che sempre più italiani propendono per una totale chiusura egoistica a fronte di una crisi che (ma presumibilmente non se ne rendono conto!) dipende in gran parte dalle precedenti chiusure egoistiche. Come dire: curare i calli a martellate.

Seconda considerazione. A Mogliano 329 persone hanno dato il loro voto alla Federazione della Sinistra e 143 a Sinistra Ecologia e Libertà. Che mi spinge a dire che se invece di darci le martellate fossimo stati uniti si sarebbe trattato di 472 voti (il 5° partito a Mogliano) e che se solo un elettore su dieci fosse disponibile a fare un minimo di attività con il circolo avremmo una capacità di intervento tale da permetterci di tener testa facilmente alla Lega (primo partito a Mogliano) ma anche a chiunque altro.
Attualmente i membri attivi del Circolo dei Comunisti di Mogliano ammontano a 7 (variabili: c’è qualche aggiunta ogni tanto) e con queste poche forze riusciamo a tenere un gazebo ogni domenica mattina (anche il lunedì a volte in campagna elettorale!), a tenere vivo un blog, a tampinare la giunta su ogni decisione che prende, a coordinarci con il resto dell’opposizione democratica, ecc. ecc. Immaginatevi cosa potremmo fare in 33 o meglio ancora riunendo la sinistra moglianese (e sempre contandone 1 ogni 10) in 47!!!!

Terza considerazione. Anche se ancora non ci sono dati in iternet, Laura Puppato ha ottenuto un numero elevato di preferenze nel comune di Mogliano. Laura Puppato è il sindaco di Belluno, ed a Mogliano era “contrapposta” a Bottacin: moglianese ed ex sindaco molto conosciuto. Mi domando (ma del senno di poi sono – proverbialmente – piene le fosse!) che sarebbe accaduto se il PD avesse “detto qualcosa di sinistra”?!

Quarta considerazione. il 64,12% dei moglianesi iscritti alle liste ha votato. Significa che ogni dieci persone più di 3 sono state a casa invece di andare a votare. Pessimo segnale da un punto di vista: i moglianesi hanno perso la fiducia nella rappresentanza politica (anche se molto meno di altri). Segnale da interpretare attentamente da un altro punto di vista: quanto ha perso il “fascino berlusconiano”? Servirà certo un’analisi più accurata per tentare di determinarlo.

Quinta considerazione. Chi fino ad oggi ha parlato della “crisi del berlusconismo” probabilmente non aveva tutti i torti. Ci sono però tre domande:

  1. Quando questa crisi si concretizzerà
  2. Come si concretizzerà
  3. Finiremo dalla padella nella brace?!

Tutte domande di non scarsa importanza, da cui dipenderà il nostro futuro e non solo il nostro!

Svegliamoci, parliamo, agiamo, interveniamo. C’è bisogno di parola e comunicazione, di ragionamento, dialogo e discussione. C’è bisogno soprattutto di agire: “piove governo ladro!” oltre ad essere superfluo (abbiamo un governo ladro anche con il sole!) è pure inutile!!!

C’è bisogno di sinistra! 

E dicendolo 6 ore dopo l’inizio dello scrutinio non posso essere accusato di propaganda elettorale.


Elezioni Regionali 2010

Facciamo una cosa bella: mandiamoli via!

Il Circolo dei Comunisti di Mogliano invita a votare Federazione della Sinistra.

La nostra candidata è Marcella Corò: moglianese, attivista ed anima dei comitati contro l’inceneritore ed il passante e membro del circolo.


Chi c’è e chi no

Blitz di fine legislatura da parte dell’ormai quasi ex presidentissimo Galan e della sua maggioranza, seppur risicata dall’assenza strategica della Lega: il tentativo in extremis di sbloccare gli inceneritori di Unindustria è una mossa che ha molti precedenti, il più autorevole dei quali è riassunto dalla famosa frase “crepi Sansone con tutti i filistei”!

Naturalmente c’è già chi minimizza – Confindustria che probabilmente non vuol fare sfigurare gli “amici” a così poca distanza dal voto! – chi alza le spalle dicendo che tanto le vere decisioni si prenderanno da lunedì prossimo – la Lega ovviamente! – chi s’incazza (quasi tutti gli altri).

Intanto quel che conta sono i segnali e di questi conviene dare conto.

Galan e tutto il PDL si ergono a “paladini della modernità” dimostrando al mondo imprenditoriale di non aver paura di nulla (nemmeno del ridicolo!) pur di soddisfare le lobbies che finora li hanno supportati.

La Lega che prende due piccioni con una fava: può distinguersi dal resto della destra – e sappiamo quanto ci tenga in questi giorni! – e contemporaneamente tenere i piedi in due staffe: infatti la componente leghista della Giunta Regionale era in gran parte assente e dunque – caso strano? Pura sfortuna? Incompetenza? Mossa tattica? – ha lasciato passare un provvedimento che può sempre cavalcare in seguito: vuoi per fare la parte degli ambientalisti (se ci fossimo stati noi non l’avremmo mai fatto passare!), vuoi per dimostrare alle lobbies di contare (Se ci fossimo stati non avremmo potuto lasciarlo passare!)

Chiaro anche il segnale ai cittadini: fate pure i vostri comitati, che gli interessi li facciamo noi e, quando li facciamo, passiamo sopra non solo ai comitati, ma anche al voto del parlamento regionale!

Attenzione dunque, soprattutto ai cittadini impegnati nei comitati, diffidiamo, diffidate! L’unico modo per non avere gli inceneritori è dare forza a chi veramente si oppone alla loro attivazione e tra questi certo non si può annoverare la destra, ma anche la Lega, apparentemente schierata per il no, sarà pronta a voltar gabbana appena cambiato il vento!

Del resto il nostro sindaco non ci ha pensato due volte a mettere paletti ben chiari: “inceneritori si ma non a Mogliano che ha vocazione turistica!”. Con un doppio salto mortale si è giocato la faccia (Mogliano vocazione turistica?!) e pure la campagna in quanto se la “vocazione turistica” dovrà essere la discriminante Confindustria ci metterà ben poco a dimostrare che Mogliano è l’ultima area del Veneto che può vantarne e di conseguenza sito ideale per un inceneritore.

Non dovesse andare così si è comunque giocato la (nostra) salute: spostiamo l’inceneritore qualche chilometro più in la ed otterremo esattamente lo stesso risultato: gli effetti di questi impianti non si limitano allo stretto circondario!


La scuola pubblica va a rotoli

Ma qualcuno per fortuna non si arrende!

Comitati di genitori di Mogliano hanno organizzato per domani 25 marzo l’adesione alla protesta nazionale contro i tagli e lo sfascio della Scuola Pubblica.

Domani i nostri figli andranno a scuola con un rotolo di carta igienica, per costruire una piramide da fotografare ed inviare alla stampa ed al ministero… la foto, non i rotoli che dovranno rimanere a scuola per coprire la carenza perfino di quella!

E’ una protesta simbolica, dichiaratamente apartitica, ma è importante che qualcosa si muova, qualcuno batta un colpo di fronte allo sfascio costruito ad arte per svilire il pubblico a tutto beneficio della scuola privata. Non ci credete? Un solo dato dal volantino del Comitato Promotore: la finanziaria 2010 taglia 230 milioni di euri al bilancio della Scuola Statale (di nuovo!) ed aumenta di 140 milioni lo stanziamento per la scuola privata.

Come dire: libero stato in libero mercato?! E chi non ha da pagare può sempre sostituire l’obbligo scolastico con l’apprendistato in fabbrica


Siamo più di un milione!

Tuona dal palco il nostro presidente del consiglio il cui patrimonio vitaminico deve essere finito tutto in cheratina per la ricrescita forzata dei capelli, ottundendogli tutto il resto. Riportiamo alcune foto dal blog Piovono rane di Alessandro Gilioli che le pubblica con esplicita dichiarazione di permesso di duplicazione. Se volete vederle meglio cliccateci sopra per ingrandirle.

Ecco piazza San Giovanni a Roma fotografata dalla finestra di un palazzo vicino con qualche centinaio di migliaia di persone dentro:

Questa però è la piazza in occasione del concerto del primo maggio; vediamo adesso com’era oggi alle 17.40 ripresa dalla tessa finestra:

E guarda caso tutti i TG che ho sentito questa sera dicono che in piazza c’era “1 milione di persone secondo gli organizzatori.” mentre la questura questa volta ha preferito non emettere valutazioni pare….


Alla cina con furore (i successi di Zaia)

Tempo fa ci eravamo occupati della campagna di promozione dell’agroalimentare italiano nel mondo finanziata con fondi europei (450mila euri) ed utilizzata dal ministro Zaia per far distribuire, a ridosso delle elezioni regionali, una pubblicazione di dubbia affinità contenente ben 11 pagine di intervista e foto con lui.

Be’, siamo costretti ad ammettere di esserci sbagliati! Infatto accusavamo il ministro di aver speso quei soldi per la promozione della sua immagine nel Veneto piuttosto che dell’argoalimentare italiano nel mondo.

Ed invece oggi abbiamo scoperto che aveva ragione lui, il trucco funziona sempre: parlare a nuora perchè suocera ascolti! Infatti, controllando gli accessi al nostro blog di eiri abbiamo scoperto che ben 4 ingressi puntavano a quella pagina tramite il traduttore automatico di Google e la traduzione passa dall’italiano all’inglese e da questo al cinese! Non ci credete?! Ecco il link dell’accesso: andate a vedere voi QUI.

Come potete notare aveva ragione Zaia: diffondere il verbo in Veneto è un trampolino certo per arrivare in tutto il mondo, fino in Cina pensate voi… Ma forse quello che è arrivato lì, almeno dalla traduzione del nostro blog, non è esattamente un buona pubblicità: che ne dite?!


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: