Alla cina con furore (i successi di Zaia)

Tempo fa ci eravamo occupati della campagna di promozione dell’agroalimentare italiano nel mondo finanziata con fondi europei (450mila euri) ed utilizzata dal ministro Zaia per far distribuire, a ridosso delle elezioni regionali, una pubblicazione di dubbia affinità contenente ben 11 pagine di intervista e foto con lui.

Be’, siamo costretti ad ammettere di esserci sbagliati! Infatto accusavamo il ministro di aver speso quei soldi per la promozione della sua immagine nel Veneto piuttosto che dell’argoalimentare italiano nel mondo.

Ed invece oggi abbiamo scoperto che aveva ragione lui, il trucco funziona sempre: parlare a nuora perchè suocera ascolti! Infatti, controllando gli accessi al nostro blog di eiri abbiamo scoperto che ben 4 ingressi puntavano a quella pagina tramite il traduttore automatico di Google e la traduzione passa dall’italiano all’inglese e da questo al cinese! Non ci credete?! Ecco il link dell’accesso: andate a vedere voi QUI.

Come potete notare aveva ragione Zaia: diffondere il verbo in Veneto è un trampolino certo per arrivare in tutto il mondo, fino in Cina pensate voi… Ma forse quello che è arrivato lì, almeno dalla traduzione del nostro blog, non è esattamente un buona pubblicità: che ne dite?!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: