La maggioranza compatta…

… decide di non decidere sull’area ex Macevi. Il sidaco Azzolini, forte del consenso maggioritario dei moglianesi, non sa che pesci pigliare, mentre l’assessore Boarina, grazie al controllo leghista degli assessorati chiave ed alla recente vittoria delle regionali, tentenna! Per fortuna hanno una maggioranza bulgara: se solo solo avessero avuto voti risicati che avrebbero fatto?!

Intanto si va verso una causa, intentata dal Consorzio Molius al Comune, per danni derivanti del mancato espletamento delle autorizzazioni, che potrebbe costare a Mogliano qualcosa come 5 milioni di euri: e poi hai voglia a vendere patrimonio pubblico per pagare!

In compenso si sfiora l’unanimità sull’auditorium da costruire con la volumetria destinata al pubblico: peccato che tale auditorium resterà in gestione a Molius per chissà quanto tempo e dunque, per l’utilizzo della “struttura pubblica” si dovrà pagare ad un privato!

Azzolini tranquillizza: prima che ci spennino di ulteriori 5 milioni c’è tempo fino al 3 giugno: vuoi che non riusciamo a decidere prima di allora?! Maddai, davvero: ben 17 giorni ancora disponibili per accordarsi su quanto non si è riuscito a definire in un tot di anni, ma ti pare che tra Lega e Azzoliniani non si raggiunga un compromesso onorevole? Mal che vada lo si farà sulle spalle dei moglianesi, che tanto tra debiti, privatizzazioni e piste di pattinaggio, ormai si sono fatti le ossa e la schiena e sono in grado (pare) di sopportare ben di peggio.

E così si tira a campare: consiglio comunale ritardato di qualche ora che alla fine decide solo che non si è deciso nulla, spada di damocle che pende sulla testa di tutti, Lista Giovani e Lega che non riescono a mettersi d’accordo nemmeno su di chi sia il prossimo turno di andare al gabinetto (il WC, non il gabinetto di giunta!).

Praticamente le unche decisioni prese negli ultimi mesi sono: le misure in difesa del crocifisso e l’ospitalità a Gentilini per spiegare quanto è democratico il razzismo padano. Siamo a quesi un anno dall’elezione della nuova giunta ed abbiamo solo visto vendere il vendibile e sproloquiare su modernismo azzoliniano e City Managerche ci  costa 90mila euro l’anno. Aggiungiamoci adesso altri 40mila euri per fare le pulci al bilancio di Molius e tra un po’ SPL diverrà padrona (per finta: sotto ipoteca bancaria) anche delle strade e del Municipio.

Roma sarà pure ladrona, ma questi in quanto a decisioni in favore della popolazione locale sono pure peggio: non diciamo che rubino – e ci mancherebbe pure quello! – ma in compenso tentennando di qua ed ondivagando di la riescono si e no ad organizzarti una festa in piazza: bastava il Centro Giovani per questo, non serviva una giunta comunale!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: