Verso (quale?) Nord

Finalmente una novità che ci aiuta a fare un po’ di chiarezza nella sinistra! Finora ci hanno accusati e ci siamo auto-accusati (ed io insisto: a ragione!) di polverizzare le nostre forze in mille fazioni distanti pochi millimetri spesso l’una dall’altra ma unite nel non potersi sopportare reciprocamente. Pareva il male unico ed incurabile della sinistra.

Con la nascita di Verso Nord, tenuta a battesimo proprio oggi e proprio a Mogliano (Villa Braida: classico luogo di ritrovo di seminari politici di quelli che contano e confindustriali), iniziamo quantomeno a poter fare dei paragoni.

Ogni volta che una nuova formazione di sinistra nasce, puntualmente dalla costola di una meno piccola, lo fa puntando all’unità della sinistra e con l’intenzione di fondare un partito con questo obiettivo. Ogni volta che accade lo stesso a destra (pardon: nell’alveo riformista e liberal democratico!) invece si tende immediatamente a precisare che:

  1. Non sarà ne un partito ne una corrente, ma soprattutto non un terzo polo!
  2. Sarà il vero interprete del filone liberal democratico
  3. Sarà sinceramente federalista, ma del federalismo quello vero, ovvero solidale, e non di quello egoistico e isolazionista delle varie leghe
  4. Che il presunto bipolarismo all’italiana ha fatto il suo tempo e deve essere superato

In ciò Verso Nord non fa eccezione.
Inoltre, come sempre più spesso accade, si auto definisce trasversale e bipartisan e va oltre perchè riunendo tra i più noti fondatori il filosofo ed ex sindaco Massimo Cacciari ed il portavoce di Galan, Franco Miracco, attesta immediatamente il suo essere trasversale. Ah: c’è anche l’ex sindaco ed attuale consigliere regionale (eletto nelle bipolari schiere del PD) Diego Bottacin che è notoriamente trasversale a tutto!

Reagisce al becero campanilismo della Lega Nord con un sano principio di identita nella differenza, condito di senso dell’accoglienza. Citiamo ad esempio qualche frase dal manifesto che sta circolando.
Viceversa, chiunque violi le nostre leggi, ivi comprese quelle sull’immigrazione, conducendo una vita contigua o dedita ad attività criminali, deve essere rimpatriato“.

Esempio non scelto a caso se consideriamo che le nostre leggi considerano la clandestinità un reato, fissato dalla Bossi – Fini per chi non lo ricordasse, e dunque dire che chi viola le leggi sull’immigrazione (o le leggi in generale) va rimpatriato non fa che ripetere quello che da anni ci ammanisce la Lega sotto lo spettro della sicurezza.

Ancora (sempre in tema di immigrazione) “un diritto che implica numerosi doveri, quali anzitutto la piena accettazione dei principi del nostro ordinamento e la conoscenza della nostra lingua” due doveri che metterebbero fuori gioco un bel po’ di nativi del territorio italiano, magari a tutto vantaggio di figli di immigrati che rispettano le regole e parlano italiano molto meglio di tanti nostri politici!

Veniamo alla parte del federalismo solidale: il punto 9 del manifesto (in 10 punti) si intitola “9. Mettere il Nord in rete” e viene evidenziata la preoccupazione che “il Nord e l’intero paese rischia l’isolamento dall’Unione Europea e dai nuovi traffici di merci con i nuovi mercati orientali”. Si noti quel “e l’intero paese” che è la parte solidale!

Poco più avanti “Occorre un piano di investimenti per coprire il territorio nazionale con una rete in grado di garantire la connessione al web in banda larga ed evitare così, soprattutto alle regioni del Nord, un gap digitale con i paesi più avanzati che rischia di pregiudicare la capacità delle nostre aziende di competere sui mercati internazionali“. Anche qui non si capisce bene perchè sia il Nord a rischiare di più questo gap digitale: forse perchè ormai il Sud è dato per perso?

Non dimentichiamo l’ambiente, non sia mai!! Nel capitolo dedicato possiamo leggere che “Anche i termovalorizzatori possono essere oggi realizzati senza preoccupazioni per l’ambiente e la salute. Il territorio e in particolare le coste devono essere oggetto di una pianificazione integrata che li salvaguardi e li valorizzi in senso naturalistico e turistico“. Qui non si capisce bene se facciano sarcasmo, sfottano, se ne fottano (della salute e del senso naturalistico) oppure si tratti semplicemente di incompetenti. Insomma: ci siete o ci fate?!

La chiusura merita una nota a sé. “L’iniziativa è rivolta sia alle nuove generazioni di riformisti sia a coloro che, rispecchiatisi in passato nei valori delle forze politiche moderate e riformiste che hanno garantito lo sviluppo economico, sociale e politico dell’Italia nel dopoguerra, non trovano adeguata rappresentanza nell’attuale sistema politico”,

Qui dobbiamo capirci: quali sono le forze “moderate e riformiste” del passato e da quanto tempo si deve aver smesso di rispecchiarsi in esse per essere accreditati? Cioè: un Ferrara che militava nella FIOM era tra i riformisti moderati oppure no? Se n’è separato da abbastanza tempo? Ed un liguori ex Lotta Continua?
Il PCI era riformista e moderato? Se si quali correnti, anche i Cossuttiani? Ed i cossuttiani che hanno poi fondato il PdCI se lo erano prima hanno smesso di esserlo poi o lo sono rimasti sufficientemente. Magari a patto che parlino bene in italiano!

Insomma: siamo alle solite: un altra novità liberal democratica che con la scusa dell’anti bipolarismo porta acqua al mulino della destra inseguendola sul suo terreno e, per non lasciare alla Lega il monopolio, si affanna dietro ad un pseudo federalismo traducibile nel motto “prima noi, in culo gli altri!”

Grazie Cacciari, ma grazie anche agli altri, compreso al candidato presidente regionale che abbiamo appoggiato (fortunatamente?) invano contro Zaia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: