Il lavoro culturale e la rete (intesa come WEB!)

Nel primo numero della Nuova Rivista Letteraria di Stefano Tassinari (edizioni Alegre) è uscito uno stimolante articolo di Wu Ming 2 (abbiamo già parlato altre volte del collettivo di scrittori Wu Ming) dal titolo “L’Archivio e la strada – Il lavoro culturale attraverso la rete: una riflessione articolata in nove tendenze”.

Ne citiamo uno stralcio, per l’esattezza la “nona tendenza“, particolarmente significativo in tempi di Legge Bavaglio, rimandando i lettori al mitico GIAP (il sito dei Wu Ming) per la lettura integrale, oppure ovviamente ad acquistare la rivista!

Lavoro sovversivo
Il conflitto per la libertà d’espressione in Rete è tutt’altro che evaporato. Se prendere parola può sembrare banale, non altrettanto si può dire del prendere contenuti. O meglio: l’atto dell’appropriazione è altrettanto banale, ma le conseguenze sono ben più complesse, a causa delle varie leggi sul diritto d’autore, sulla pirateria, sulla proprietà intellettuale. Lo scontro tra l’interesse delle corporation e quello dei consumatori è ricco di contraddizioni, dal momento che le prime hanno sempre più bisogno di interagire con i secondi, ma allo stesso tempo devono cercare di porre dei limiti alla loro partecipazione. E’ ormai impossibile usare la Rete senza inciampare nei grovigli del copyright. Un lavoro culturale degno di tal nome dovrebbe assumersi la responsabilità di tagliare il nodo gordiano. Di abitare il conflitto, ma di sovvertirne le regole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: