Magister

Purtroppo siamo mancati all’inaugurazione della nuova sede della Polizia Municipale, nessuno ci ha invitato e non avremmo mai pensato di perderci una così bella compagnia, altrimenti avremmo fatto carte false per esserci; dobbiamo quindi limitarci a ricavare qualche dettaglio dalle informazioni pubblicate. Peccato: l’ “obiettivo centrato” dell’amministrazione Azzolini che ne aveva sbandierato la necessità fin dalla campagna elettorale al grido di “risparmiamo i soldi dell’affitto” è uno di quei momenti dei quali un giorno potrai dire ai tuoi figli “io c’ero”, ma noi no.

Adesso è comunque Azzolini è passato ad un più modesto “abbiamo risparmiato sull’IVA” in quanto, in assenza di fondi, la sede è stata fatta acquistare a SPL (che essendo una società di diritto privato scarica l’IVA). Un po’ come quei padroni che intestano la barca all’azienda per scaricare le tasse ed il costo della benzina: presente? L’affitto il comune lo paga lo stesso, ma lo paga ad SPL e dunque serve per gli stipendi dei manager che Azzolini vi ha insediato… Poi, se a fine anno si andrà alla privatizzazione (voluta dalla manovra Tremonti) si vedrà cosa accadrà: probabilmente il sindaco con il suo noto spirito manageriale (vedi sue precedenti dichiarazioni in merito al bilancio) ha già pensato ad una soluzione: che ne so, magari farla comprare a qualche società immobiliare compiacente? Vedremo: ovviamente a quel punto ci sarà una gara sulla cui trasparenza e correttezza non abbiamo assolutamente dubbi.

Intanto però la sede è stata inaugurata, con l’intento di esportare la sicurezza in un quartiere che si considera a rischio (più o meno gli stessi obiettivi delle guerre in Afganistan ed in Iraq per capirci) crediamo – ma certamente si tratta di una nostra malizia – a causa della densità di cittadini extracomunitari.

Quest’ultima, come detto, è una nostra malizia: Azzolini e la Lega non hanno mai dichiarato esplicitamente che questo ne sia il motivo; anche se, tra una parola e l’altra, sempre sottointendendo, l’impressione era proprio quella. Ma forse c’è un segnale che pesa in favore della nostra maliziosa interpretazione:

Foto tratta dal sito del Comune di Mogliano

Che ci faceva Gentilini all’inaugurazione della sede della Polizia Comunale di Mogliano?! Sfogliando le foto della Gallery pubblicata sul sito del Comune abbiamo scoperto che c’era pure lui, che è stato fotografato abbondantemente (Azzolini ci tiene!) e che ha perfino pronunciato un intervento. Peccato non aver sentito le sue dichiarazioni: dopo i coniglietti e le pulizie etniche sarei proprio curioso di sapere come ha motivato la sua presenza…

Sta di fatto che il vero sindaco di Treviso (anche se non eletto e non eleggibile e dunque di nomina politica) è stato ritenuto – immaginiamo dal sindaco da sempre suo fan – facente parte di quella rosa di autorità che si devono invitare in queste situazioni. Una volta era il Maresciallo dei Carabinieri, il Vescovo o il Parroco per la benedizione, il sindaco e gli assessori… Qui non abbiamo visto ombra di tonache (forse Don Gianni non era considerato confacente e portare qualche altro esponente della chiesa sarebbe suonato come uno sgarbo?) ma in compenso spicca per numero di foto e familiarità, il faccione del Magister di Azzolini: colui che, illuminandolo sulla via di Damasco, l’ha ricondotto sul retto sentiero della Padania Felix.

Obiettivo di ogni allievo è superare il maestro un giorno: tremiamo all’idea di quale possa essere il senso di questo afflato considerati maestro ed allievo!

Annunci

One response to “Magister

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: