(po)polarità

Con involontario ritardo leggiamo alcune dichiarazioni in merito al prossimo congresso provinciale del PD ed alla condidatura che si sta consolidando per la segreteria. Ovviamente non abbiamo alcune intenzione di intervenire nel merito di scelte altrui esprimendo simpatie o antipatie: abbiamo già il nostro bel da fare all’interno!

Non possiamo però fare a meno di rilevare, sottolineare e commentare alcune prese di posizione, non fosse altro perchè provenienti dall’area che fa capo all’ex sindaco di Mogliano Diego Bottacin, che nel nostro territorio mantiene diversi baluardi oltre ad un consistente peso specifico.

Leggiamo sulla Tribuna dei “bottaciniani in rivolta” che hanno dichiarato che non parteciperanno al prossimo congresso al quale sarà presente solo lo stesso Bottacin, ma con l’esclusivo obiettivo di “marcare le distanze“. Fino a qui nulla da dire o eccepire: dinamiche interne di quel partito, ma andiamo un po’ a fondo su motivazioni ed auspici citando direttamente l’interessato.

“Credevamo in un rinnovamento, non lo vediamo. Meglio guardare altrove, ad un dialogo con i galaniani ad esempio”. Ora: che Galan e la sua area possano rappresentare il rinnovamente è concetto che appare chiaro solo ai bottaciniani ed a Bottacin, quantomeno considerato i mandati da presidente regionale che ha alle spalle! Ma forse una novità effettivamente c’è: il fatto che Galan possa diventare un riferimento per il PD anzichè per l’area berlusconiana! Che il PD non sia più un partito di sinistra lo diciamo da un pezzo, ma fino a questo punto non ci eravamo mai arrivati nemmeno noi e nemmeno nelle fasi di massimo spunto polemico!

Proseguiamo: qual’è l’obiettivo della presenza di Bottacin al congresso? “Io ci sarò per dire che un PD che non guarda a un terzo polo non ha futuro e invece mai come oggi bisogna aprire un dialogo con chi crede in un terzo polo, con Fini, Rutelli e Casini“.

Eccolo il nuovo che avanza: Fini, Rutelli e Casini! No dico: l’ex delfino di Almirante, l’uomo che ha cambiato più partiti in Italia e l’erede della DC di destra! Due su tre provengono da governi di Berlusconi, il terzo… proviene da quasi tutto ciò da cui si può provenire!

Bella idea delle polarità: chissà se certe posizioni saranno popolari: o se effettivamente Bottacin marcherà le distanze; perchè se questa diventasse la linea del PD in Veneto temo che dovremo trovare una sede più grande dove organizzare le nostre riunioni….

Annunci

One response to “(po)polarità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: