Nikita’s way

Da un po’ di tempo sto cercando di capire quale sia effettivamente la linea di Niki Vendola: dove intenda andare a parare. Provo a ragionarci un po’ pubblicamente e lo faccio – solida premessa, importante per i rapportio a sinistra! – senza alcun intento polemico e senza preclusioni ideologiche o partitiche, anche perchè, nel Circolo dei Comunisti di Mogliano, io faccio parte dei “cani sciolti” e non ho dunque esigenze o pulsioni di “fedeltà alla linea“.

Non posso nascondere di aver sempre nutrito una certa simpatia per Vendola ed aver a lungo oscillato verso le sue posizioni per staccarmene solo quando, con l’obiettivo dichiarato di promuovere l’unità a sinistra, ha spaccato Rifondazione creando SEL. Ho trovato e trovo sinceramente piuttosto contraddittorio dividere con l’obiettivo di unire. Ma non voglio rientrare nel merito di queste scelte che ormai sono storia: lo faccio solo per chiarire la mia posizione.

Malgrado ciò ho fatto il tifo per lui (non nutro risentimenti) in occasione della campagna per le primarie prima e per la rielezione poi, alle regionali pugliesi ed ammiro come s’è mosso in quella regione. Non nego inoltre che, fin dai primi aneliti della sua proposta a guida della coalizione del centro-sinistra ho provato un improvviso moto di condivisione: quasi una sorta di senso di riscatto, di orgoglio di schieramento. Ma poi…

Passata la prima reazione istintiva, sto continuando a seguire questa questione con una crescente difficoltà a dipanare i miei dubbi che consistono in poche e semplici domande: guidare chi? Verso dove? Facendo cosa? Oggi leggo sul Manifesto una dichiarazione di Bersani che non posso non condividere: per fare le primarie di coalizione serve prima una coalizione!

Capisco dunque l’insistenza di Niki per le primarie (che qualcuno sta cercando di sfilargli da sotto perchè primarie va bene, ma purchè si sappia prima chi le vincerà!), ma in che veste si candida: come candidato di SEL e dunque di uno dei partiti della coalizione che dovrebbe andare unita alle urne, oppure come candidato del PD? Verrebbe da rispondere che la prima è la ovvia opzione, ma allora perchè la sua candidatura viene lanciata in pompa magna alla festa del PD anzichè ad una di SEL? Per convincere i loro elettori o per formalizzare una sorta di quasi-appartenenza?

Se si tratta della candidatura di SEL, fermo restando il pieno diritto a cercare di portare dalla sua anche gli elettori degli altri partiti della coalizione, non sarebbe il caso di definire prima quale sarà questa coalizione? Quali partiti ne faranno parte? A meno che non si voglia dare per scontata una sorta di coalizione aperta in cui chiunque sia intenzionato può partecipare, ma non mi sembrerebbe il caso ne penso che una linea del genere possa raccogliere molte simpatie ne tra i partiti ne nell’elettorato.

Un’altra cosa: al di là della personalità di Niki Vendola, proporsi alla guida di una coalizione elettorale significa innanzitutto proporre una lina, degli obiettivi, una strategia. Malgrado io segua la politica con attenzione e non su organi di partito, non sono ancora riuscito a cogliere nulla di tutto questo da parte di Vendola, di SEL e/o delle Fabbriche di Niki.

E dell’unità a sinistra cosa si dice? Ferrero è arrivato a chiedere a Vendola se la sua linea sia tesa a dare il colpo di grazia a tutte le formazioni alla sinistra del PD; non so se abbia ragione o meno, ma certamente non appare affatto evidente una ricerca di unità a sinistra. Vista così dall’esterno pare quasi che la linea sia quella di tentare di strappare più elettori possibile (ma non certo la maggioranza!) a queste formazioni mettendole poi/intanto con le spalle al muro: o con me (sotto di me) oppure vi tolgo un altro po’ di fiato e, visti i chiari di luna, questo significa condannarli a morte.

Non nutro molta simpatia per le formulette politichesi, ma mi è sembrato che la linea proposta da Bersani (e da altri) di una alleanza in due livelli, uno di governo ed uno di “salvezza nazionale”, avesse la possibilità di evitare le grandi ammucchiate e contemporaneamente aggregare un consenso piuttosto ampio.

Vendola si è rapidamente schierato contro: ma allora quali forze vuole aggregare e con quale strategia di governo? Credo che se il popolo non si vuole bue, ma partecipante, la risposta a questa domanda sia il minimo che si possa dare

Annunci

One response to “Nikita’s way

  • Riccardo Del Todesco

    Vendola è una primadonna che non può fare a meno di mettersi in mostra! Però rimane un interlocutore imprescindibile. La cosiddetta Sinistra unita, in liste comunali o provinciali, può anche starci (dato che i valori comuni e le battaglie condotte assieme, come quella contro gli inceneritori, sono molteplici) però, se in futuro dovesse esistere una Sinistra unita su scala nazionale, dovrà necessariamente avere come riferimento inamovibile la Sinistra Europea e come valore fondante quello dell’anticapitalismo (il capitalismo moderno è una chiara forma di killeraggio sociale). Concordo con chi ha scritto l’articolo qui sopra. E’ giunto il momento che si dia forma all’ ipotetica coalizione di centrosinistra. Sono concorde col segretario Prc Ferrero sull’opportunità di una presenza della Federazione della Sinistra nella coalizione in una posizione defilata: ossia in appoggio al governo di centrosinistra di cui non entrerebbe a far parte. Si è capito che le forze autenticamente di sinistra non possono permettersi di commettere di nuovo l’errore di fare parte di un “ritorno dell’Unione”. Da qui però deriva la necessità di non dissipare i voti dei nostri elettori ma di convogliarli verso un patto democratico in difesa della Costituzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: