Separati in cassa

Nuovamente da virgolettati tratti da il Gazzettino diffondiamo i segnali di amore fraterno che animano il dibattito politico del nostro comune:

l’assessore Gosetto – neo vice in pectore – replica al segretario della Lega, Vian, che lo ha accusato di voler fare il vicesindaco come trampolino per la candidatura a primo cittadino per la sinistra alle prossime amministrative. «Le parole provocatorie del segretario del Carroccio – dice Gosetto – non fanno altro che buttare benzina sul fuoco della polemica politica, in questo difficile momento serve tuttaltro, a cominciare dal rispetto reciproco che ci deve essere tra gli alleati e verso il sindaco. Gettare fango prefigurando commissariamenti del Comune e fantasiose candidature future non giova a nessuno. L’approccio collaborativo del capogruppo leghista Massimo Zardetto per fortuna va in altra direzione».

Intanto sul Gris si decide di non decidere: chi se ne frega se un bel po’ di persone rischiano il posto di lavoro e Mogliano rischia di dover ripianare altre milionate di debiti?! L’importante è che Azzolini – che insiste a bere l’acqua del sindaco con il suo faccione su tutte le bacheche pubbliche – possa farsi bello con piani talmente credibili da essere pubblicati ormai quasi solo negli inserti satirici dei quotidiani. Però “è ormai prassi consolidata che basta nominare una commissione per insabbiare i problemi” e dunque – con l’appoggio anche del PDL nella persona della consigliera Tronchin – prosegue per la sua strada con l’unico obiettivo di avere un altro po’ di poltrone da spartire.

Tanto poi chi pagherà il conto lo sappiamo bene

Annunci

One response to “Separati in cassa

  • marina

    Scrivo queste parole di commento con estrema tristezza, perchè avevo pensato che Gosetto sarebbe riuscito a sganciarsi da Azzolini e non che avvallasse in pieno il suo operato… ma tant’è. C’è un altro motivo di tristezza. Ed è vedere che mentre la società civile e i partiti di opposizione si “dimenano” ( volantini, manifestazioi, occupazioni delle sedute comunali…) l’amministrazione studia a tavolino come “infinocchiare” per bene il popolo bue.
    Passo agli esempi concreti: avevo insistito più volte con Gosetto perchè prendesse lui in mano le politiche sociali e non si lasciasse prendere in giro da Azzolini. Beh, devo dire che ha imparato bene la lezione! Prima che venissero fuori le voci su Gosetto vicesindaco, ha visto bene di darsi una “ripulita” con l’assegnazione dei premi dei presepi in consigli o comunale e la consegna dell’automezzo per i disabili in piazza. Chapeau!!! Giovanni sarà pure un cazzaro però in quanto a presenza mediatica abbiamo molto da imparare. Purtroppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: