Macchè rimpasto: scherzavamo!

Di nuovo dal sito del comune, freschissima, la news in cui finalmente “Il Sindaco Giovanni Azzolini fa chiarezza sulla situazione politico-amministrativa a Mogliano Veneto“: scherzavamo!

Annuncia infatti, al motto di “Quintetto vincente non si cambia” che non ci sarà nessun rimpasto: voglio arrivare a fine mandato con la stessa squadra – aggiunge ottimista, per concludere che “Quando ho parlato di rimpasto, intendevo dire che dovevamo migliorare la mescola del nostro impasto, come per il cemento, per rafforzare il legame della nostra coalizione“.

Chiaro vero?! Mesi di crisi e tensioni, vicesindaco nuovo per poche ore, subito smentito per poi tornare in auge e farsi rismantire… Ma che avete capito: stavano giocando a rimpiattino, siamo a carnevale non lo sapevate?!

Questi pazzerelloni che ci governano, sempre giocosi e ludici!

Intanto il capo gruppo della Lista Giovani, Ferdinando Minello  – evidentemente uno che se la prende e non sa stare agli scherzi! – non è più capo e lascia pure il gruppo aderendo al gruppo misto. Che sia perchè non era disponibile a piegare il capo davanti ai diktat della Lega Nord come evidentemente i suoi colleghi di lista?

Così adesso sappiamo che c’è un vice sindaco in pectore (come i cardinali nominati dal papa senza informare nessuno per non esporli a rischi) che gode della fiducia di Azzolini e della sua lista ma non di quella degli alleati della squadra vincente; abbiamo un super assessore ad ambiente e urbanistica che però resta vice sindaco e gode della fiducia della sua lista ma è odiato dagli alleati; abbiamo un ex capo gruppo che gode della stima di tutti ma non gode affatto.

Abbiamo poi un quintetto vincente che ha portato al disastro il comune oltre ad un tot di aziende controllate; che sta tagliando il welfare senza aggiungere nulla al resto, che sta svendendo tutti i beni della città e nominando direttori generali; che mette in fuga il personale comunale e inneggia ai raid contro le prostitute e gli ambulanti manco fossero la cattura di pericolosi latitanti.

Ma soprattutto abbiamo un sindaco sempre più ludico che, memore dell’esempio del Presidente Operaio, fa il Sindaco Manovale, impastando e reimpastando giunte e collanti edilizi.

PS: speriamo fosse uno scherzo anche il buco di bilancio!

Annunci

One response to “Macchè rimpasto: scherzavamo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: