Centralismo Federale Universitario

Quanto costerà il federalismo? A questa domanda pare che nessuno ancora sia stato in grado di offrire una risposta sensata: tra centri studi, ministeri ed organi di informazione si palleggiano giornalmente cifre e previsioni che si contraddicono di continuo smentendosi e controsmentendosi.

Ma finalmente un costo certo c’è, anche se limitato ad un solo aspetto marginale. La ministra Gelmini, non paga di aver messo in ginocchio il sistema universitario italiano, ha deciso che nei prossimi 5 anni saranno stanziati 2 milioni di euri l’anno (totale 10 milioni!) per uno scopo fondamentale: formare i dirigenti degli Enti Locali sui segreti del federalismo.

Siamo tutti d’accordo sul fatto che la formazione del personale sia indispensabile, ma visti i tagli con i quali si stanno piegando scuole ed università, il fatto che il Ministero che ha competenza (sulle Università, non sugli Enti Locali!) possa stanziare questi fondi lascia perlomeno perplessi.

Un po’ meno perplessi – forse – se consideriamo che la legge aggiunge che tali fondi saranno stanziati in favore di due sole università: una al nord ed una al sud (dunque un finanziamento extra di circa 5 milioni ciascuna) e che tali fortunati atenei saranno individuati – in perfetto stile federalista! – direttamente a Roma dal Ministero.
I due vincitori di questa “Lotteria Ministerial-Federale” saranno identificati dal ministero entro maggio, non sarà effettuato alcun bando ne sarà espletata alcuna gara, non saranno usate le istituzioni specifiche (la scuola di pubblica amministrazione o quella di economia e finanza) e soprattutto nulla esclude che possano essere atenei privati!

Vedremo adesso quante Università si doteranno di una cattedra di federalismo, ovviamente lottizzata tra gli amici dei partiti al potere per poter far valere i propri agganci ed accedere al fondo aggiuntivo. Finalmente un bel territorio di caccia pronto per l’area degli intellettuali leghisti! Fino ad ora si era pensato solo agli economisti (e/o ai portaborse) spartendosi i consigli di amministrazione: il mondo della cultura accademica era rimasto relativamente immune

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: