Allo sbando

Ieri altri due consiglieri della lista giovani si sono trasferiti al gruppo misto e l’assessore Gosetto ha dato le dimissioni: si attendono ulteriori sviluppi.

A questo punto la maggioranza potrebbe reggere solo barcamenandosi tra trattative estenuanti con parti dell’attuale opposizione (PDL o FLI/Celebrin) e con i fuoriusciti che garantissero il voto dove condividono le decisioni. Certo in una situazione che definire di equilibrio precario è eufemistico e che non consentirebbe di portare avanti praticamente nessuna scelta.

Come non bastasse il bilancio è ancora tutto da fare e sulla base di un taglio di alcuni milioni per lo sforamento del patto di stabilità!

Insomma: avevano scherzato? Mica tanto: pare piuttosto che Azzolini, evidentemente su input Lega Nord, abbia tentato la prova di forza.

Vedremo quali siano le intenzioni di questa raffazzonata maggioranza, ma una cosa è pressochè certa: scaduti (il 24 febbraio: ovvero l’altro ieri!) i termini per chiudere la legislatura ed andare ad elezioni a primavera, insieme alle provinciali, ci aspetta un anno di “barcamenamenti” oppure un nuovo commissariamento che è l’esito che al momento appare più probabile.

Il secondo commissariamento della sua carriera dovrebbe (quantomeno: non tutto il male viene per nuocere!) rappresentare la fine del percorso politico del ludico sindaco Azzolini. Ma rappresenterebbe anche il blocco di qualsiasi scelta per il futuro del nostro comune in un momento nel quale – sempre per le scellerate decisioni di questa maggioranza – si decide il destino di molte situazioni importanti: dal centro storico con l’operazione ex-Macevi, all’Istituto Gris, al welfare, alle politiche giovanili.

La parabola di questa maggioranza dunque si chiude nel peggiore dei modi: hanno smontato e svenduto tutto il possibile ed anche qualcosa che sembrava impossibile, ed adesso crollano nel momento in cui è indispensabile fare delle scelte di ricostruzione. Meglio così, visto che le scelte sarebbero state probabilmente deleterie!

Ma questo non ci consente di gioire poi molto: la prossima amministrazione dovrà ricominciare da zero o quasi come se operasse nel deserto lasciato da una guerra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: