Giacchette

Pronta risposta del sindaco Azzolini in merito al problema delle bandiere di partito sui gazebo di partito durante la campagna elettorale che vede i partiti attivi per promuovere la raccolta di voti verso i partiti (strano vero?!).

Dice testualmente nella news apparsa sul sito del comune: “Non esiste alcuna ordinanza e la direttiva del Ministero degli Interni è chiarissima: si possono tranquillamente esporre vessilli, bandiere e loghi di partito all’interno del perimetro del gazebo elettorale“.

Aggiunge poi che “è sicuramente un malinteso, ma frutto di chi, anche in queste occasioni, cerca di alzare i toni, tirando per la giacchetta addirittura i nostri Vigili“.

Ora, a chi si riferisca il sindaco non è dato saperlo: ci auguriamo che non sia l’ennesima polemica nei confronti di esponenti dell’opposizione che, di questa vicenda, è stata semmai vittima.

Ci rimane da capire perchè, se la direttiva è chiarissima, i vigili abbiano ritenuto necessario intervenire per far rimuovere le bandiere.
I casi sono due: o si tratta di un’iniziativa della Polizia Municipale, nel qual caso evidentemente la chiarezza delle disposizioni non era sufficiente per lo zelo di alcuni; oppure c’è un mandante: qualcuno che ha fatto pressioni sulla Polizia Municipale perchè intervenisse in tal senso; in questo caso deve essersi trattato di pressioni piuttosto efficaci visto che sono riuscite a tracimare persino oltre l’estrema chiarezza della direttiva ministeriale!

In altre parole, qui a Mogliano c’è qualcuno che pretende di essere più realista del re, vuoi che il re in questione sia il Ministero competente ed il più realista qualche appartenente allo stesso partito del ministro, oppure che il re sia l’amministrazione ed il più realista sia da ricercarsi all’interno del corpo della Polizia Municipale.

Comunque sia qualche giacchetta s’ha pur da tirare: in caso contrario sarebbe rimasta in vigore l’ordinanza di fatto (se non di diritto!) che vietava le bandiere di partito ai gazebo di partito messi in piazza per la campagna elettorale dei partiti!

POST SCRIPTUM. Ci auguriamo che il tempismo nelle precisazioni del sindaco non sia legato solo al fatto che nel divieto di sbandierare è stato coinvolto anche il gazebo di Lega/Muraro… Confidiamo, in altre parole, che avrebbe provveduto a chiarire tutto immediatamente e a dare adeguate disposizioni, anche se le bandiere fossero state fatte togliere solo all’opposizione. Non vogliamo nutrire il minimo dubbio in proposito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: