Profumo… di stantio

Eccoci qui di nuovo in attesa di una miracolosa riforma della scuola che – ovviamente! – premierà il Merito. Olimpiadi dello studio, studente dell’anno in ogni scuola, borse di studio per i Migliori…

Migliore: mai una parola è stata tanto svuotata di significato come questa oggi nel contesto del sistema scolastico italiano. Da dove viene fuori il Migliore? Da una scuola per la quale mancano perfino i bidelli per garantire le aperture e le chiusure dei plessi? Da una scuola dove il tempo pieno (parlo delle elementari) vede coinvolti due insegnanti che non hanno più nemmeno il tempo per concordare le attività da svolgere in classe? Da una scuola dove il costo dei servizi, sempre più a carico delle famiglie, decide chi possa proseguire gli studi e chi no? Da una scuola dove i corsi di aggiornamento degli insegnanti sono lasciati alla buona volontà di ciascuno; dove gli edifici sono fatiscenti e non a norma sulla sicurezza (lasciamo perdere i terremoti per carità!); dove gli stipendi degli insegnanti sono in costante calo insieme al loro numero e l’unica cosa che aumenta è la loro età media visto che di nuove assunzioni non se ne parla, che bisogna smaltire decenni di precariato, che l’età pensionabile viene aumentata di anno in anno?

Da dove emerge il Migliore se i bambini che vengono da altre nazioni non hanno un supporto adeguato per la lingua? O forse i Migliori sono per forza di madrelingua italiana magari per una questione genetica?! Eh già: genetica visto che siamo il popolo che legge meno libri e giornali! Da dove emerge il Migliore, dalle 3I (Informatica, Inglese e Impresa) di berluscanza memoria? I laboratori Informatici si fanno con le donazioni dei vecchi PC delle Imprese (quando ci sono) riducendo le ore settimanali di lingua (Inglese); eccole le 3I: qualche lavagna multimediale presentata come il miracolo del futuro che è già tra noi mentre distribuiscono finanziamenti alla scuola confessionale perchè “i genitori hanno il diritto di inculcare i propri valori

L’unica possibilità che resta ad un bambino per essere il Migliore è quella di avere una famiglia che lo può seguire, con un buon livello di cultura, con il tempo per stargli dietro, con i soldi sufficienti per non fargli mancare stimoli vari e la capacità di non ridurli alla TV, al Cine 3D ed ai parchi tematici. Se un’intelligenza dovesse aspettare l’attuale sistema scolastico per emergere staremmo freschi!

Ma la stantia ideologia liberista che, incurante dei propri miserevoli fallimenti (pagati per altro da tutti!) aleggia da qualche decennio sia a destra che a sinistra (oddio sinistra….) continua imperterrità a sbandierare il sistema americano o inglese come utopia da raggiungere per una scuola che porti al successo, la scuola dei Migliori!

Dimenticano (o meglio fanno finta di non sapere), che negli USA gli studenti iniziano ad indebitarsi dalle superiori per poter studiare e pagheranno quel debito per molti anni a venire dopo la laurea. Dimenticano che c’è un sistema di ricerca (sorvoliamo pure sui suoi obiettivi e finanziatori) che attrae cervelli da tutto il mondo: dall’Italia all’India alla Cina chi può va a guadagnare lì. Dimenticano che chi può (o riesce a) pagarsi le migliori università ha la vita spianata (purchè riesca a liberarsi dal debito eventualmente accumulato) perchè viene automaticamente cooptato in una classe dirigente di squali che non ha nulla da invidiare al nepotismo della nostra; mentre gli altri si arrangiano come possono: tendenzialmente a loro volta con la logica dello squalo: mangia o vieni mangiato.

Dimenticano pure che i Migliori sfornati dal nostro sistema educativo – che ancora fino a pochi anni fa, malgrado tutto, veniva ammirato in mezzo mondo! – qui da noi non trovano nessuno sbocco e se ne fuggono altrove. Perchè non basta il Migliore se non c’è attorno un humus di ottimo e buono che consenta di trasformare in fatti quelle che sono solo potenzialità. In un mondo di squali, dove l’arroganza ed il clientelismo la fanno da padroni, il Migliore è il più squalo degli altri, oppure è quello che darà agli squali il pasto più succoso.

Abbiamo inseguito una scuola che ci sfornasse tutti migliori: con la m minuscola ma la capacità di fare e di pensare. Una scuola che preparasse alla vita a 360° e non alla produttività. Questa scuola tra alti e bassi ha funzionato a lungo, malgrado fosse periodicamente colpita alle spalle da chi avrebbe dovuto lavorare per migliorarla (sempre con la m minuscola). Adesso che l’hanno (definitivamente?) affossata ci vogliono dare una scuola che sforni i Migliori (con la M maiuscola) che poi saran quelli che più si adegueranno al loro modo di pensare.

E questa cosa stantia, che puzza di chiuso e di già fallito, la chiamano Meritocrazia per cercare di indorarci la pillola e farla passare come il miracolo dei tecnici finalmente liberati dalle pastoie dei partiti. Non paghi di un Berlusconi, una Moratti o una Gelmini, sentivamo proprio il bisogno di un nuovo Profumo nell’aria per farci spiegare quanto sia bella la vita dei Migliori!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: