Finalmente chiarezza e velenose polpette

SPL sale agli onori della cronaca per la notizia di ieri della segnalazione di un presunto danno erariale (presunto fino a che la Corte dei Conti non lo accerterà) dell’ammontare di diversi milioni.

Il sindaco dott. Giovanni Azzolini parla di «Una polpetta avvelenata lasciata ai posteri, questo era SPL. Lo avevo sempre sospettato, pur essendo stato in passato amministratore avevo votato contro molte delibere riguardanti SPL» senza per altro mettere granché in crisi le amministrazioni che queste delibere deliberavano… Rivendica ora il merito di aver fatto chiarezza “fin dal 2010”.

Non è chiara la chiarezza che ha spinto il sindaco appena eletto (2009) a parlare di un “carrozzone da chiudere“, per poi riqualificarlo come “cassaforte” (sempre 2009) dove piazzare i suoi fidi (nel senso di persone di fiducia e non di fidi bancari!) ed i nostri fidi: questa volta proprio nel senso di affidamenti, visto che a SPL è stato venduto fior di patrimonio mobiliare (financo la storica pista di pattinaggio!) ed immobiliare del comune (2009 e 2010).

Però nella nota citata aggiunge «Siamo sempre stati contrari alla costruzione di questa società partecipata, infatti l’abbiamo messa in liquidazione», dove il “sempre” del sindaco va evidentemente preso con le doverose molle e dove si  dimentica di far notare come la liquidazione sia stata coatta: dovuta ad un debito superiore al capitale sociale.

Non è chiaro come mai l’allora sindaco dott. Giovanni Azzolini (si tratta solo di un omonimo?) non sapesse nulla di un debito che il suo successore – commissario straordinario dopo la caduta della giunta – iniziò a ripianare. E come mai l’attuale sindaco dott. Giovanni Azzolini (succeduto al commissario) non ne abbia saputo nulla fino a tutto il 2010 malgrado in CdA di SPL sedessero i suoi fidi di cui sopra.

Sarà che qui se ne parlava fin dal 2009, tornando poi sull’argomento più volte in seguito, ad esempio quando nel 2010 fu inaugurata la sede della Polizia Municipale: fatta comprare a SPL dall’attuale sindaco con la giustificazione che “così abbiamo risparmiato l’IVA”. Fino alla “scoperta del buco” fatta in termini e con modalità tali da spiazzare tutti: Mogliano soprattutto!

Adesso le polpette volano: restiamo in attesa di vedere dove e quando atterreranno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: