Sveglia(mo)gliano

Abbiamo sentito parole sensate, ragionevoli e condivisibili in questi giorni provenire da tutti i fronti di una possibile coalizione di centro-sinistra (mannaccia ai trattini!) in merito alla necessità di unità e di un progetto di ampio respiro che scuota la nostra città dallo stato precomatoso in cui è stata ridotta e ne curi – ahimé nei limiti del possibile: i miracoli non sono alla portata di nessuno! – le piaghe da decubito azzolinian-leghista.

Sono parole che infondono un certo livello di fiducia: checché si sia detto fino ad ora, una coalizione è possibile. Esistono energie nuove e positive, c’è l’interesse (e/o l’obbligo) all’ascolto, la disponibilità all’incontro ed alla mediazione, la volontà di superare divisioni ed aprire orizzonti. Insomma prospettive positive che suggeriscono orizzonti luminosi di cambiamento.

Bene

Tutte le forze attualmente in campo hanno aperto alla possibilità di tenere delle primarie di coalizione, ovvero laddove emergessero candidature alternative pur all’interno – com’è ovvio! – di un comune quadro di riferimento, queste andranno sottoposte al vaglio di iscritti, simpatizzanti e, più in generale dei cittadini per orientare le scelte comuni. Considerato che la sensazione comune a tanti era che queste fossero lo scoglio principale, la generale disponibilità pare anch’essa un segnale positivo.

Bene

La cerchia di coloro che si riconoscono nell’alveo della alternativa al (non)governo della destra azzolin-lego-pidiellina che negli ultimi 5 anni ha sedimentato deretani ovunque possibile, tendenzialmente per occuparsi della terribile piaga della prostituzione a Mogliano (allargando ultimamente i propri orizzonti al piano nazionale), si è allargata arrivando a comprendere (giusto questa mattina) un centro ragionevole e, a detta di molti, ampie fette di società civile.

Bene

Tutti – ma proprio tutti! – intendiamo mettere in primo piano i problemi della città e le proposte per la loro soluzione, o quantomeno attenuazione visti i chiari di luna! Tutti – ma proprio tutti! – riteniamo vi siano potenzialità che, se adeguatamente valorizzate, potrebbero permettere a Mogliano di esprimere altre doti oltre a quella di comodo dormitorio per chi lavora nel resto del Veneto o di tristo trespolo su cui ciondoloare per coloro che il dannato lavoro non l’hanno più (o non l’hanno ancora).

Bene

Tutti si concorda poi nell’individuazione dei principali problemi; nel fatto che l’attuale amministrazione abbia offerto il miglior contributo possibile per farli aggravare e/o incancrenire, nella necessità di affrontare le questioni su un piano totalmente diverso.

Bene

Allora adesso ci attendiamo che da subito si inizi a parlare di soluzioni. Delle mie e delle tue, ma per individuare le nostre, di quelle possibili – magari fantasiose o sperimentali in mancanza di disponibilità! – di risposte da dare e del come darle. Di ipotesi da formulare e da sottoporre al vaglio dei cittadini. Di modo che essi possano scegliere se concentrarsi sulla riapertura delle case chiuse ed una guerra di manifesti pacchiani quanto inutili (o meglio: utili alla campagna elettorale di Azzolini e pagati da tutti!) contro il patto di stabilità. Oppure sui servizi al cittadino, l’investimento su Educazione e Cultura (le maiuscole non sono casuali), le nuove e vecchie povertà, la marginalizzazione degli anziani, gli spazi per i giovani, il trasformare i cittadini stranieri da presunto problema a reale risorsa, il rispetto per ciascuno stile di vita,  le risorse economiche e creative di una comunità.

Svegliamo Mogliano? Forse si può fare…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: