Ma perchè sta lì a parlare?! Bastano tre cose: …

In questi giorni di lancio della coalizione che vincerà la prossime amministrative a Mogliano, l’ho sentito ripetere un sacco di volte: perché parlare tanto di linee programmatiche quando basterebbe essere ben chiari su tre cose e prendere decisioni granitiche!

E’ forse la cosa che sento dire più spesso seguita da:

  • Istituto Gris, area Macevi e Centro Giovani!
  • Tangenziale ovest, area Vega e cimitero
  • Lavoro, imprese che chiudono e impoverimento
  • Casa, servizi e sociale
  • Sicurezza, asfaltatura delle strade e pulizia dei parchi
  • Spazi culturali, soacialità e aree pedonali
  • Scuola, scuolabus e manse
  • Ambiente, paesaggio e turismo

Insomma: bastano tre cose per tutti, ma ce ne fossero due che intendono le stesse tre cose!

Ciascuno di noi ha tre cose in testa che ritiene prioritarie: qualcuno anche di più. Altri, magari perchè in condizioni di estremo disagio, si accontenterebbero solo di una: lavoro è in cima alla lista, oppure casa. Qualunque sia il bisogno immediato che ciascun di noi vive è ovvio che lo consideri la Priorità: il resto può venire dopo, se è possibile.

Chi magari non soffre di bisogni immediati, materiali, opta per altre priorità: ambiente, spazi sociali, cultura e così via. Sono secoli che vige il detto primum vivere deinde philosophari e la mia sensibilità politica mi spinge a tenerlo caro! Contemporaneamente la mia natura umana freme all’idea di scordare il philosophari, sempre per rimanere nelle citazioni fatti non foste a viver come bruti, ma per seguire virtute e canoscenza!

Ma il succo del discorso non è nella mia o altrui sensibilità, quanto piuttosto nelle diverse sensibilità (o interessi, bisogni, ecc.) di ciascuno di noi. A tutti noi viene in mente un “No guarda: basta chiarezza su tre cose:” e ciascuno si stupisce del fatto che altri non ritengano quelle tre cose altrettanto prioritarie, concentrandosi piuttosto su….

Proviamo allora a pensare che ogni priorità lo è a scapito di qualche altra cosa, che diviene secondaria. Proviamo a pensare che se “bastano queste tre cose” diviene il paradigma, saranno le tre cose care a chi ha la forza di imporle quelle che prevarranno su tutte le altre!

Cominciamo a dirci che non bastano tre cose: che vogliamo tutto e lo vogliamo subito. Questo deve fare un programma politico: avere una visione di insieme che presenti una prospettiva per il presente ed ancor più per il futuro. Deve considerare i fattori in prospettiva, vederne le interazioni, immaginare come possano soddisfare necessità diverse, a volte apparentemente contrapposte.

Poi deve fare una scelta. Non si potrà far avere tutto a tutti e tutto subito; anzi spesso si potrà far avere solo poco a pochi e magari pure nel medio periodo. Certo è necessario decidere quali bisogni e quali richieste privilegiare. Questo è il compito di una Politica degna della maiuscola iniziale: chi spera accontentare tutti farà solo una scelta di campo per il più forte mascherata sotto un’aura di populismo (l’unica cosa che attualmente non ci manca sono gli esempi di questa tendenza!). Ma se allinei lì solo tre cose potrai anche soddisfare qualcuno nell’immediato, ma in breve tempo te ne pentirai tu e – a meno che non si stia parlando di nepotismi e favoritismi ai margini o al di fuori della legalità – è molto probabile che se ne pentirà presto anche chi in prima battuta s’era visto realizzato nelle sue aspirazioni

Personalmente è un pezzo che diffido di chi mi dice: Guarda: tre cose ma che siano chiare!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: