Azz Factor

Ovvero: quando pensate di averle viste tutte vi accorgete improvvisamente che qualcuno più idiota si può sempre trovare!

Scopro che il pro-tempore dott. Giovanni Azzolini, dopo aver distribuito a scopo elettorale un milione pescato tra le pieghe del bilancio, averne rivendicati altri 5 che a suo parere sarebbero la dote della sua amministrazione truffaldinamente bloccata da Roma Ladrona, ed aver fatto lavorare personale del Comune e dell’Istituto “Costante Gris” nella promozione del suo personale referendum finalizzato a farlo apparire in TV e sui giornali (e solo marginalmente ad abrogare la legge Merlin), se n’è uscito con una nuova idea, che evidenzia una volta in più – ce ne fosse stato bisogno – che non di politico si tratta ma di promoter per discoteche, lap dance e simili.

L’ultima trovata è quella che potrebbe apparire come la degenerazione finale del populismo  pseudo democratico; ed uso potrebbe apparire e non appare solo perché, conoscendo il soggetto, non posso dirmi certo che il peggio non sia ancora morto!

La trovata è televisiva, dunque probabilmente tesa più ad ottenere nuove comparsate nella programmazione nazional-popolare piuttosto che a raggiungere un qualsiasi reale obiettivo elettorale. Aprirà a gennaio uno spazio internet tramite il quale raccogliere auto candidature di giovani – rigorosamente tra i 18 ed i 30 anni – che verranno in seguito selezionate da una giuria di “amministratori, comunicatori ed anche giornalisti” alla ricerca del suo prossimo candidato sindaco. Giovani dotati di quello che lui definisce P-Factor, da contrapporre alla “vecchia politica dei partiti” che pare averlo deluso: ma non lo deludeva affatto fintanto che era lui il candidato!

Non mi stupirei a questo punto se, in considerazione della necessità di pari condizioni tra i sessi, per la parte femminile il nostro proponesse una sfilata in piazza, con voto della giuria popolare al miglior lato B, visto che la politica non è solo metterci la faccia! Oppure che il premio di consolazione per i primi esclusi sia una concessione comunale per la prima casa chiusa che potrà un giorno essere aperta a Mogliano (mai passasse la sua proposta naturalmente).

Siamo certi che la sua iniziativa godrà di una certa popolarità: in tempi di disoccupazione giovanile sicuramente ci saranno molti disposti a provarci per una ipotesi di posto fisso valido per 5 anni, ovvero molto più della maggior parte dei contratti precari. Siamo altrettanto sicuri che il ludico non perderà occasione per usare l’ultima provocazione come cassa di risonanza per le sue smanie di popolarità, ed altrettanto che riuscirà a trovare orecchie disposte ad ascoltarlo e telecamere disposte a riprenderlo nel mondo dei media sempre alla ricerca dell’ultimo gossip.

Siamo convinti però che i cittadini moglianesi siano troppo intelligenti per farsi infinocchiare. La politica ed i partiti non godono certo di buona stampa o di popolarità in questo momento storico, ma proposte di questo genere attestano solo l’idiozia ed il menefreghismo di chi intende la politica come mero strumento di promozione personale,  alla faccia dell’ente locale vicino alla gente.

Annunci

4 responses to “Azz Factor

  • Marina CCM

    Siamo veramente convinti che “i cittadini moglianesi siano troppo intelligenti per farsi infinocchiare”? Mah!
    Anche se le primarie bottaciniane ne hanno dato una prima conferma…Vedremo.

    • valottof

      Diciamo che siamo convinti che la STRAGRANDE MAGGIORANZA dei cittadini moglianesi lo sia. Poi che qualcuno ci caschi e che qualcunaltro ci sguazzi non mi stupirà affatto!

  • orazio

    la fantasia di “borat” è degna del borat cinematografico al quale assomiglia anche fisicamente.
    certo che quando nel ’68 urlavamo “la fantasia al potere” certamente non intendavamo questa.
    quanto al: selezionate da una giuria di “amministratori, comunicatori ed anche giornalisti”, be’, abbiamo già visto da chi sarà composta, dagli stessi dei 5 mila €uro nostri precedenti, dico nostri perchè anche quest’anno ho versato circa mille € di IMU alle casse del comune…

    ciao orazio

    (a proposito di comunicazione, perchè non lo soprannominate “borat”? mi sembra perfetto per il personaggio)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: