Sveliamo il mistero…

… Del post di questa notte in inglese: non siamo stati “hackerati”!

Oggi i giornali radio stanno parlando dell’azione di Anonymous (gruppo di hacker piuttosto noto anche al grande pubblico per le sue azioni eclatanti) contro siti, account Twitter e Facebook e reti private che svolgono azione di propaganda e reclutamento per l’ISIS.

Grazie all’amico Arturo Di Corinto che per primo si è accorto di ciò che stava accadendo e l’ha segnalato nell’edizione online di Repubblica lo abbiamo saputo ieri ed abbiamo potuto leggere la comunicazione che Anonymous gli ha inviato.

Dunque abbiamo deciso di rendervi partecipi e contribuire alla diffusione della versione originale dell’informazione che – considerato il livello abituale dei media italiani… – rischiava di venire ampiamente taroccata.

Quello che leggete sotto è il comunicato originale di Anonymous.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: