Perchè disconoscere il debito?

DIRTMOR/PRC

Vi invitano

GIOVEDI’ 26 febbraio alle ore 20.45 in via Pisa, 13 a Treviso
all’incontro:
Perché disconoscere il debito di Stato in Grecia, in Italia, in Europa.
con la redazione della rivista “Il cuneo rosso
e
il prof. Pietro Basso, docente Università di Venezia.

NoalPago
La Grecia torna a fare notizia. Si sostiene da più parti, infatti, che “noi tutti” (“ciascun cittadino” dell’Europa) siamo creditori della Grecia, e se per caso la Grecia dovesse non ripagare il suo debito a seguito  dell’avvento al governo di Syriza, ci trufferebbe circa 600 euro a testa, in quanto “a soffrirne le conseguenze non sarebbero potenti banche o speculatori misteriosi, ma gli “Stati”, e quindi “noi cittadini” (così Stefano Lepri, “La Stampa”, 31 dicembre 2014). Si dice che i greci hanno voluto vivere al di sopra delle loro possibilità… E tante altre cose.
Ma se attorno al problema del debito greco si dicono tante cose, poco o nulla viene detto sulla sua natura, la sua origine e la sua struttura, e ancora meno su coloro che, proprio grazie al debito, hanno guadagnato somme enormi. Vi invitiamo a discutere con noi per cercare di smontare un po’ delle tesi egemoniche sulla questione greca, per parlare delle politiche di austerity e delle loro conseguenze e per denunciarne l’impianto ideologico.

Partecipate e diffondete
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: